Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VOTO DI SCAMBIO, PALMA: MARTEDÌ ESAME IN REFERENTE O DELIBERANTE

voto scambio 25 luglio 2013

VOTO DI SCAMBIO, PALMA: MARTEDÌ ESAME IN REFERENTE O DELIBERANTE /INTERVISTA

IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE GIUSTIZIA: DECIDERÀ IL PRESIDENTE DEL SENATO

(Public Policy) - Roma - 25 lug - La prossima settimana
proseguirà l'esame del disegno di legge sul voto di scambio,
in sede referente, se verrà formalizzata la richiesta
avanzata oggi in ufficio di presidenza della commissione
Giustizia del Senato
da Scelta civica, Lega, Gal e Aut-Psi,
o proseguendo la sede deliberante. Lo ha riferito il
presidente della commissione Giustizia Francesco Nitto
Palma
, avvicinato al termine dei lavori.

D. PRESIDENTE, CI SONO STATE DELLE RICHIESTE IN UFFICIO DI
PRESIDENZA SUL DDL SUL VOTO DI SCAMBIO?
R.
Sì, i rappresentanti di quattro gruppi, Albertini (Sc),
Buemi (Aut-Psi), Barani (Gal) e Stefani (Lega) hanno
annunciato che chiederanno il passaggio in sede referente.
Deciderà il presidente del Senato. Il Pd ha chiesto la
riapertura del termine degli emendamenti e il mantenimento
della deliberante. Il M5s ha chiesto il mantenimento della
deliberante e nessuna riapertura del termine per gli
emendamenti.

D. CHI DEVE DECIDERE QUINDI?
R.
Il presidente del Senato, fino al voto finale si può
tornare indietro.

D. QUALI SONO LE SUE PREVISIONI?
R.
Non ne faccio, non sono interessato. Quattro gruppi
politici cui non appartengo hanno preannunciato questa
richiesta; se la formalizzeranno, il presidente deve
prenderne atto e viene revocata la deliberante, quindi si
ritorna in fase referente in commissione, si riapre la
discussione generale e si fa la relazione sull'ultimo
provvedimento di legge che ci è stato assegnato. E poi si va
avanti.

D. IL PDL COSA HA OSSERVATO?
R.
Ha detto solo una cosa: è stata data la deliberante
sull'accordo politico di mantenere il testo della Camera,
adesso avete cambiato idee spiegateci cosa volete fare.
Albertini ha detto: avevamo deciso la deliberante perché si
doveva varare il testo della Camera, avete cambiato idea, e
non possiamo assumerci la responsabilità in 25 senatori di
buttare per aria quello che è stato varato da 630 deputati.
E la stessa cosa l'hanno detta Stefani e Barani.

D. E QUINDI LA PROSSIMA SETTIMANA NON ESAMINERETE IL DDL.
R.
Niente affatto, ho fissato la commissione per martedì
con in calendario i ddl sul voto di scambio. Poi se lo
faremo in referente o deliberante dipenderà dalla presidenza
del Senato. (Public Polic)

EPA

© Riproduzione riservata