Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Vuoi mangiare i pasti portati da casa? Refettorio ad hoc

posate plastica mensa 13 ottobre 2016

ROMA (Public Policy) - "L'unica soluzione" per applicare la sentenza della Corte d'Appello di Torino che si è espressa a favore del consumo del pasto portato da casa da parte degli studenti, "è che i pasti debbano essere consumati in locali diversi dal refettorio affidato all'azienda titolare della mensa", anche se "questa divisione dei bambini" potrà "essere interpretata come discriminatoria".

È quanto si legge in una memoria di Legacoop servizi depositata in commissione Agricoltura al Senato al termine di un'audizione in merito al ddl Ristorazione collettiva.

Nella memoria si spiega che la sentenza presenta "evidenti difficoltà applicative", dovute al fatto che con l'introduzione in mensa di cibi di cui non si conosce il trattamento e la provenienza rende impossibile per il gestore redigere il documento obbligatorio di valutazione dei rischi.

continua -in abbonamento

FRA

© Riproduzione riservata