Ambiente&Energia, la settimana in Parlamento: Toninelli, Xylella, Mose

0
semplificazione reti infrastrutture pa

ROMA (Public Policy) – Chiusa – e non era per nulla certo – la vicenda Ilva, in Parlamento si attende l’avvio dell’iter della manovra economica, con la ricerca del difficile equilibrio tra promesse e numeri. Dal punto di vista di questo report, c’è da sottolineare l’ok dato dal Consiglio dei ministri, giovedì scorso, dei due soliti corposi ddl di matrice europea (la Legge Ue 2018 e il ddl Delega), come sempre pieni di riferimenti alle politiche ambientali ed energetiche. Public Policy vi ha anticipato i contenuti di entrambi, oltre che del decreto ministeriale per gli incentivi alle Fonti di energia rinnovabile (Fer).

Alla Camera, nel frattempo, si sono svolte (e altre se ne svolgeranno questa settimana) una serie di audizioni sulla diffusione della Xylella fastidiosa nella Regione Puglia. Ma non sono le uniche audizioni interessanti dei prossimi giorni (le potrete seguire tutte su PP, in abbonamento).

DAL PARLAMENTO: TONINELLI, ISOLE MINORI E XYLELLA

Danilo Toninelli, innanzitutto: oggi alle 9.30, a Montecitorio, si svolge il seguito della sua audizione sulle linee programmatiche del Mit, limitatamente alle parti di competenza della commissione Ambiente. Non sarà l’unica audizione della settimana. Mercoledì, sempre alla Camera, sarà il turno del Provveditore interregionale per le opere pubbliche per il Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, Roberto Linetti, sullo stato di avanzamento delle opere e delle attività relative alla realizzazione del Mose; di Enrico Rolle, commissario straordinario unico per il Coordinamento e la realizzazione degli interventi funzionali a garantire l’adeguamento, nel minor tempo possibile, alle sentenze di condanna della Corte di giustizia Ue in materia di collettamento, fognatura e depurazione delle acque reflue; del presidente e del direttore generale dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), al fine di acquisire elementi di conoscenza sugli esiti delle analisi ambientali condotte in Basilicata.

Audizioni interessanti, in commissione Ambiente, anche al Senato, martedì e giovedì: la Federazione nazionale imprese elettrotecniche ed elettroniche (Anie), l’Associazione nazionale sanitaria piccole isole (Anspi) e la Società italiana di telemedicina (Sit) sul ddl Isole minori. Prima della pausa estiva la 13a commissione di Palazzo Madama aveva infatti incardinato due ddl sul tema, uno del Movimento 5 stelle (a prima firma Vilma Moronese, che è anche presidente di commissione) e uno di Forza Italia (a prima firma Antonio De Poli). Successivamente anche la Lega ha depositato un proprio ddl che attende di essere esaminato con gli altri due.

continua – in abbonamento

GAV