Lo Spillo

0
Non è ripetendo a pappagallo 2.0 che si sfruttano le potenzialità della rivoluzione digitale. Perché, oltre ai mantra tanto cool quanto inutili, in Italia non è mai stato definito un contesto normativo certo e stabile, propedeutico ad investimenti in uno scenario in continua evoluzione come è quello delle tecnologie dell'informatica. Perché i quattrini pubblici e privati fluiscano sulla banda larga, infatti, servono programmazione e strategia, non bastano le parole. Perciò, è positivo che l'Italia si sia impegnata con l'Europa a garantire entro il 2020 che l'85% degli italiani abbia una connessione di almeno 100 Mbps

Lo Spillo

0
La rivoluzione delle banche popolari, promessa dal governo Renzi, ha il segno dell'improvvisazione se non del colpo di mano, ignora gli studi in corso per l'autoriforma e, soprattutto, dalla mattina alla sera mette sul mercato istituti solidi e appetibili, rendendoli scalabili. Già, scalabili da chi? Dalle banche maggiori? Impossibile, sono già fin troppo grandi sul mercato domestico. Possono unirsi tra loro? Forse, anche se non sarà la trasformazione in spa che farà loro superare antiche diffidenze e ostilità. La cosa più probabile, ahi noi, è che a scalarle siano soggetti esteri

Il primo giorno di Parlamento e la Renzinomics

0
Il Governo Renzi al bivio: accetta il rischio di un gradualismo nel quale si sono impantanati i precedenti Governi oppure si dovrebbe riflettere seriamente se trattare non tra 6 mesi ma da domani con le istituzioni europee lo sforamento temporaneo del vincolo del 3%

Lo Spillo – Le lobby, il Far West e la caccia alle streghe

0
La rappresentanza di interessi è sempre esistita e sempre esisterà. In tutto il mondo, da Washington a Bruxelles, è accettata, istituzionalizzata e regolamentata. L’Italia è uno dei pochissimi Paesi che ha finora lasciato tutto nella più totale indeterminatezza nonostante le decine di proposte in materia, aprendo da una parte alle peggiori nefandezze, dall’altra alla criminalizzazione di attività lecite ovunque

Campo largo? Per fermare il centrodestra è meglio il proporzionale

0
di Carmelo Palma ROMA (Public Policy) – Sarà pur vero che, come diceva Enrico Cuccia delle azioni, in alcuni casi anche i voti non si...

Lo Spillo – In difesa dell’astensione consapevole

0
Si chiama "astensione consapevole" ed è un modo - perfettamente legittimo - per far vincere il "no" in un referendum, assodato che la legge prevede il quorum e che è statisticamente accertato che, salvo rari casi (divorzio, per esempio), a votare vadano quasi esclusivamente i favorevoli al quesito referendario. Compreso quello cosiddetto sulle trivelle di domenica prossima, che oltre ad essere erroneo nel merito, replica lo stesso errore ripetuto negli ultimi 20 anni: trasforma una consultazione popolare nata per grandi temi in uno strumento di tattica politica

Suicidi sovranisti: la sfida di Meloni a Macron indebolisce l’Italia

0
di Carmelo Palma ROMA (Public Policy) – Chiedersi chi abbia ragione tra Meloni e Macron è assai poco utile per comprendere e risolvere il contrasto, ormai...

Lo Spillo – Il bonus bebè che serve (più) alla politica

0
L'idea di raddoppiare il "bonus bebè" lanciata in questi giorni da alcuni esponenti del governo rischia di rivelarsi assolutamente inutile a combattere il crac demografico. Anzi, sembra solo un altro intervento spot. Per com'è disegnata la misura andrebbe a sostenere con 160 euro al mese invece di 80 il reddito delle famiglie con figli con meno di 3 anni e un Isee inferiore ai 25mila euro. Si tratta evidentemente, più di una misura a termine per contrastare la povertà delle famiglie con bimbi piccoli che non un generalizzato incentivo alle nascite

Twist d’Aula Bankitalia e l’inedito ruolo di Montecitorio

0
La mozione Pd su Bankitalia, improvvisamente presentata e approvata a Montecitorio, si presta a molteplici interpretazioni, ma non è casuale che arrivi a meno di due settimane dalla scadenza del mandato del Governatore. Soprattutto, se una sola Camera chiede una “figura più idonea a garantire nuova fiducia nell’Istituto”, si può creare un rivoluzionario precedente. Secondo le attuali regole, Bankitalia non deve solo essere “autonoma e indipendente”, ma è parte integrante del sistema europeo di banche centrali, e deve pertanto essere “impermeabile” all’influenza dei governi, almeno a quanto disciplinano i Trattati Ue. Ma si sa, la politica trova sempre delle strade che il diritto con contempla

Lo Spillodi Enrico Cisnetto

0
La riforma delle partecipate, anticipata da Public Policy, potrebbe essere la fine della malsana usanza di società in costante perdita, che la politica locale utilizza come bacino di consenso. Tra i tanti errori del nostro malinteso federalismo, infatti, c'è una libertà di spesa per gli enti territoriali totalmente scollegata dalle entrate fiscali. Inoltre, si distingueranno i virtuosi dai viziosi, perché qualche esempio positivo di partecipate con bilanci in utile e strategie industriali definite, nonostante tutto, non manca (A2A, Acea), ma troppo spesso viene buttato insieme all'acqua sporca

Opinioni

Il cuore malato del bilancio: più spesa non significa più giustizia

0
di Carmelo Palma ROMA (Public Policy) – Quasi ogni legge di Bilancio è, a suo modo, un’occasione perduta per riflettere su quella sorta di miocardiopatia dilatativa...