poletti

Lo Spillo

0
Ha ragione Poletti. Legare rigidamente il lavoro e la sua retribuzione solo all'orario è un "vecchio attrezzo". Il governo presenterà una legge ad hoc sullo "smart work" - da coordinare con le proposte simili di Pd e 5 stelle depositate alla Camera - che sarebbe nell'interesse di lavoratori e imprese, ma ci sono ostacoli sia ideologici sia pratici. Superarli, però, garantirebbe successi politici ed economici. Il lavoro flessibile esiste già - in Ducati, Microsoft, Intesa San Paolo, Barilla, Vodafone, nella stessa Fiat di Pomigliano, solo per fare qualche esempio - e sono le leggi, il fisco e la contrattazione che si devono adeguare
Lo Spillo

Lo Spillo

0
"La Cdp potrà erogare 2 miliardi, scontando i mutui per i cittadini, e istituire un fondo per le Pmi. Bene. Ma poca cosa". Come ogni weekend il commento dell'analista
pittarello aula twist

Twist d’Aula

0
"Almeno il sorteggio... No dico, almeno intervenissero sul sorteggio. O davvero in Parlamento pensano di star giocando alla roulette?". Da quando hanno chiuso il piccolo giardino posto come un crocevia nel triangolo formato dal Palazzo della Consulta, Palazzo Gentiloni e il Quirinale, le chiacchiere, le confidenze e le confessioni della pausa pranzo di chi in quelle istituzioni ci vive e ci lavora sono un po’ meno riservate. Sul crinale del Colle più alto, infatti, uscendo dai rispettivi uffici sono soliti incontrarsi, lontano da occhi indiscreti, giudici costituzionali, gran commis quirinalizi, alti papaveri presidenziali
eni

Lo Spillo

0
Se l'intenzione del governo è ridurre il perimetro dello Stato o di eliminare iniziative pubbliche in perdita, l'azione da fare è quella sulle municipalizzate. Tra le circa 6.400 aziende che gli enti locali possiedono, infatti, una su quattro ha redditività negativa rispetto al capitale investito. Sono imprese che, legittimate dallo svolgimento di un servizio alla collettività, diventano poi luogo principe di clientelismo e favoritismi, senza contare l'effetto di distorsione sul mercato che producono
semplificazione

La gabbia delle riforme, tra debito pubblico e domanda di crescita

0
di Lorenzo Castellani ROMA (Public Policy) – Con l’imminente legge di bilancio sono emersi limiti e opportunità che lo scenario europeo ed internazionale pongono all’Italia. Il Paese...
italia

Lo Spillo

0
Il viceministro dell'Economia, Enrico Morando, durante l'esame della Stabilità in commissione Bilancio al Senato, ha aperto a interventi per "supportare gli enti di area vasta nell'adempimento delle funzioni fondamentali loro rimaste in materia di viabilità ed edilizia scolastica". Dopo anni di sbornia localista ora, per fortuna, alcune competenze sono già state tolte alle Province, mentre altre lo saranno (forse) alle Regioni. Questo, però, non cancella le istituzioni territoriali ed è giusto, allora, assicurare un coordinamento che fin troppo è mancato in questi anni di federalismo all'amatriciana
borsa spread

Cosi è (se vi pare): i mercati hanno disciplinato i partiti

0
di Lorenzo Castellani ROMA (Public Policy) – Dopo settimane di fibrillazione politica il Governo ha scelto di ammorbidire la linea di confronto con l’Unione europea. La...
pittarello aula twist

Twist d’Aula

0
La madre di tutte le battaglie lo è sicuramente per le parti politiche coinvolte. Non è detto che lo sia per gli italiani, chiamati con il referendum ad esprimersi in una decisione fondamentale, ma che certo non implica la fine della democrazia se vince il Sì e il crollo del sistema-paese se vince il No. Intanto, però, la campagna elettorale più lunga della storia repubblicana, dopo mesi di personalizzazione/spersonalizzazione, è arrivata nella fase finale con altri due, estenuanti, mesi di battaglia politica e mediatica. In cui tutto sarà bloccato. In Parlamento provvedimenti “pesanti” quali il ddl Concorrenza e il ddl Lavoro autonomo, infatti, sono stati congelati.
Tv locali, ritardi nei contributi? Per Confindustria ci sono problemi sui decreti

Lo Spillo

0
La libertà di stampa non coincide con la semplice libertà di parola, perché il pluralismo ha un costo, specialmente se si vuole garantire qualità, contenuti e diffusione dell'informazione. In un momento in cui i grandi network tendono ad integrarsi e diventare "colossi", dopo aver da poco concesso lo sconto di 40 milioni di euro a Rai e Mediaset per gli affitti delle frequenze, alcuni emendamenti alla legge di Stabilità, attualmente in discussione alla Camera, provano giustamente a destinare le maggiori entrate dal canone Rai alle televisioni locali
pittarello aula twist

Twist d’Aula

0
Spiegare ai cittadini che servono 20 miliardi di denaro pubblico, 347 euro a testa bambini compresi, per garantire le banche italiane, non è interesse di nessun politico. Però, o si crede al vecchio adagio per cui “è più criminale fondare una banca che rapinarla”, oppure è evidente che non si può fare a meno del principale canale di collegamento tra la finanza e famiglie e imprese. In Italia specialmente, con l’85% dei finanziamenti che è di origine bancaria. Ora, 20 miliardi, anche se contabilizzati sul debito e non sul deficit, sono una cifra enorme. Ma il fallimento di alcune banche italiane sarebbe assai più doloroso

Opinioni

Democrazia sotto pressione. Lezioni dal duello Australia-Cina

0
Non solo Coronavirus. Con moniti, dazi e sanzioni, la Cina ricorda all’Australia che assumere posizioni di principio sull’arena internazionale può avere un costo elevato....