Camera, stretta sui ‘pianisti’: d’ora in poi saranno sanzionati

0
10

ROMA (Public Policy) – Per i cosiddetti ‘pianisti‘ (ovvero coloro che in aula votano per un deputato assente), d’ora in poi scatteranno delle sanzioni, mentre finora era prevista solo una “lettera di forte censura”. Lo ha deciso l’ufficio di presidenza della Camera.

A Montecitorio la pratica dei ‘pianisti’ non è molto diffusa, visto che per votare servono le impronte digitali. Ma i deputati all’inizio della legislatura hanno avuto la possibilità di rifiutare di dare le proprie minuzie: ci sono quindi 53 parlamentari che ancora votano con il “vecchio” metodo.(Public Policy) VIC