Che fine ha fatto il dlgs sul Codice della privacy?

0
privacy

ROMA (Public Policy) – Entro la fine del mese il dlgs che riscrive il Codice della privacy dovrebbe essere trasmesso alle Camere per l’espressione del parere da parte delle commissioni speciali. Lo apprende Public Policy da fonti di Governo.

A quasi un mese dall’approvazione da parte del Consiglio dei ministri (il testo è stato licenziato dal Cdm in via preliminare il 21 marzo) il decreto, che attua la legge europea 2017 in recepimento del regolamento Ue 679 del 2016 sul trattamento e la circolazione dei dati personali, non è stato infatti ancora inviato in Parlamento.

A quanto si apprende, il decreto legislativo è stato approvato salvo intese ed in queste settimane il ministero della Giustizia, che ha in mano il dossier, starebbe raccogliendo i pareri degli altri ministeri.

Un’operazione che avrebbe richiesto non poco tempo, visto la mole dell’articolato che – come anticipato da Public Policy – riscrive l’intero Codice della privacy.

continua – in abbonamento

NAF-SOR