Il decreto Terremoto in Gazzetta ufficiale: cosa prevede

0
terremoto

ROMA (Public Policy) – Il decreto Terremoto, ricevuto ieri il via libera dal Consiglio dei ministri, è stato pubblicato oggi in Gazzetta ufficiale.

Proroga della scadenza della busta paga pesante, proroga e sospensione dei termini per gli adempimenti ed i versamenti tributari e contributivi, sospensione del pagamento del canone Rai e delle principali utenze domestiche: sono questi i contenuti del provvedimento, anticipato da Public Policy e predisposto d’intesa con la struttura commissariale per la ricostruzione post sisma 2016.

Il provvedimento è stato illustrato e condiviso dal commissario Paola De Micheli con tutti i gruppi parlamentari, i vicecommissari e presidenti di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria e con le forze sociali.

Per quanto riguarda la busta paga pesante – spiega una nota di Palazzo Chigi – si prevede di posticipare la data di inizio del rimborso da parte di lavoratori dipendenti e pensionati dal 31 maggio 2018 al 16 gennaio 2019. La durata temporale del periodo di rateizzazione viene estesa da 24 mesi a 60 mesi. Prorogato al 1° gennaio 2019 l’inizio del pagamento dei premi di assicurazione, dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro, con la possibilità di spalmarlo in 60 rate. Posticipato, infine, l’inizio del pagamento sia del canone Rai fino al 2021, sia delle utenze domestiche, – luce, gas, telefonia e assicurazioni – fino al primo gennaio 2019.

continua – in abbonamento

NAF