Gli hacker se ne sono fregati dello Spesometro in tilt

0
4
internet

ROMA (Public Policy) – In merito ai guasti dello Spesometro, “in ogni caso Sogei aveva già disposto l’avvio di verifiche, che sono tutt’ora in corso, finalizzate a individuare da un parte i soggetti che hanno avuto accesso a file non firmati da loro stessi, pur non essendo stati delegati esplicitamente sui sistemi alla consultazione dei dati, dall’altra le informazioni visualizzate. Inoltre, mi preme fare una precisazione: il sistema non è stato violato dal punto di vista della sicurezza informatica. Non vi è stato, infatti, nessun accesso non autorizzato, o sottrazioni di dati da parte di hacker“.

Lo ha detto l’amministratore delegato della Sogei, Andrea Quacivi, nel corso di un’audizione davanti alla commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria.

continua –in abbonamento

PAM