La riforma delle carceri resta nel cassetto (per ora)

0
carcere

ROMA (Public Policy) – Il decreto legislativo che modifica le norme sulla vita in carcere e l’ordinamento penitenziario, già esaminato dal Parlamento che ha espresso il suo parere, è stato messo in stand by, nonostante l’ottimismo della vigilia.

A quanto si apprende da fonti di Governo, giovedì mattina in una riunione tra il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il ministro della Giustizia Andrea Orlando è stato deciso di mettere nel cassetto – per il momento – il decreto attuativo.

Questo è il primo di una serie di provvedimenti che attuano la riforma della Giustizia approvata l’anno scorso dal Parlamento. Il testo, viene riferito, con molta probabilità non vedrà la luce prima delle elezioni politiche del 4 marzo. Mentre oggi il Cdm ha varato altri tre provvedimenti, sempre sulle carceri, con un via libera preliminare.

continua  in abbonamento

SOR