Nel 2021 l’Ue rivedrà le norme sul finanziamento dei partiti

0

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – Nel 2021 la Commissione rivedrà le norme sul finanziamento dei partiti politici europei, con l’obiettivo di farle entrare in vigore entro le elezioni del Parlamento europeo nel 2024. Lo prevede il Piano d’azione per la democrazia europea, approvato giovedì dalla Commissione europea.

Uno degli obiettivi della revisione normativa sarà quello di affrontare il problema dei finanziamento dall’esterno dell’Unione europea.

Inoltre, attraverso la rete europea di cooperazione in materia di elezioni, la Commissione rafforzerà la cooperazione tra gli Stati membri e lancerà un nuovo meccanismo, che sosterrà scambi efficienti e tempestivi sulle questioni relative all’integrità delle elezioni come la sicurezza informatica delle elezioni. La Commissione organizzerà inoltre un evento ad alto livello che riunirà varie autorità, per affrontare le sfide legate ai processi elettorali, nonché la responsabilizzazione dei cittadini a partecipare come elettori e candidati nel processo democratico. Per stimolare la partecipazione attiva dei cittadini, non solo durante le elezioni, la Commissione punta ad utilizzare anche le risorse del programma Creative Europe.

continua – in abbonamento

NAF