Calenda ha firmato il decreto per il fondo anti-delocalizzazioni

0
operai industria imprese

ROMA (Public Policy) – Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha firmato il decreto per l’istituzione del fondo anti-delocalizzazioni. La dotazione iniziale ammonta a 200 milioni di euro. Ne da notizia lo stesso ministro su Twitter.

In base a una bozza del provvedimento presa in visione gli scorsi mesi da Public Policy, il fondo potrà operare in maniera flessibile e a condizioni di mercato attraverso diverse possibili modalità attuative: da interventi in partecipazioni azionarie, ad acquisizione di rami di azienda; dal finanziamento di asset materiali e immateriali, con priorità per le operazioni che possono essere realizzate in compartecipazione con soggetti privati, per il ricollocamento sul mercato delle attività imprenditoriali fino al mantenimento dei livelli occupazionali preesistenti.

continua – in abbonamento

FRA