Cosa rischia l’Ue con un tetto al prezzo del gas

0

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – Interventi diretti sul mercato dell’energia e un massimale sui prezzi sono la scelta giusta? Abbiamo identificato alcuni rischi sulle misure che prevederebbero un massimale. Se si ponesse un massimale sui prezzi del gas, ad esempio, questo potrebbe portare ad un aumento della domanda di quella fonte specifica di energia, e questo potrebbe andare ad esacerbare il problema delle carenze di approvvigionamento. Se la domanda aumenta, questa fonte viene meno per altri settori, come l’industria, e ci potrebbero essere problemi di approvvigionamento per settori specifici. Si potrebbero creare anche delle distorsioni sul funzionamento del mercato dell’elettricità, perchè se si aumenta la produzione del gas, altre fonti che avrebbero potuto intervenire più a basso costo, non possono più essere utilizzate”.

Lo ha detto Christian Zinglersen, direttore dell’Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell’energia (Acer), audito dalla commissione Industria (Itre) del Parlamento Ue sulla valutazione finale della sua agenzia concernente l’assetto del mercato energetico.

continua – in abbonamento

PAM