Il dl Golden power non andrà da nessuna parte. Governo al lavoro su un ddl organico

0

ROMA (Public Policy) – Il Governo “non intende insistere” per la conversione in legge del decreto Golden power. Lo ha detto il sottosegretario a Chigi, Vincenzo Santangelo, in commissione Finanze al Senato durante l’esame del provvedimento. Il sottosegretario ha specificato che prossimamente sarà sottoposto all’esame del Consiglio dei ministri un disegno di legge per disciplinare in modo più organico la materia della sicurezza informatica nazionale.

HUAWEI IN COMMISSIONE: DL DISCRIMINATORIO

Ieri alla Camera, sul dl, è intervenuto anche Luigi De Vecchis, presidente di Huawei Italia, nel corso di un’audizione davanti alla commissione Trasporti nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle nuove tecnologie delle telecomunicazioni, con particolare riguardo alla transizione verso il 5G ed alla gestione dei big data.

“I punti e i motivi di discriminazione verso Huawei – ha detto – sono indotti. Noi siamo stati coinvolti, insieme a tutti gli attori della filiera, in una serie di incontri per analizzare il problema dello sviluppo delle reti 5G. In piena attività di studio nasce questo decreto, vanificando tutto quello che era in corso, un’operazione che ci ha lasciato perplessi. La discriminazione è dovuta al fatto che nelle modalità operative attraverso le quali deve esser fatta una notifica, e soprattutto per il fatto che la notifica deve avvenire più volte, se l’operatore ha fatto un piano di sviluppo di un certo tipo, questo piano viene rallentato dal fatto che l’operatore ha considerato la tecnologia Huawei e per non aspettare potrebbe decidere per strade diverse, Noi riteniamo che sia una discriminazione. Ciò che va valutato è l’affidabilità del fornitore, e non del singolo apparato”. (Public Policy) FRA-PAM