Decreto Migranti, Lamorgese: Cpr insufficienti, si crea un ‘tappo’

0

ROMA (Public Policy) – Attualmente abbiamo 1.525 posti” nei Cpr, ovvero i centri di permanenza per il rimpatrio, “e di questi sono attivi 700 circa, per i danni causati nel corso degli anni dai trattenuti e sono in corso le opere di manutenzione. La permanenza allungata a 180 giorni ha fatto sì che si arrivasse a un tappo” e per questo il dl Migranti/Sicurezza riduce il tempo di permanenza. A dirlo la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese durante l’audizione – martedì – in commissione Affari costituzionali alla Camera sul decreto che modifica le leggi volute dall’allora titolare del Viminale, Matteo Salvini.

I posti “non sono sufficienti per i numeri che abbiamo attualmente sul territorio”.

continua – in abbonamento

SOR