Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

C'è un problema all'Agenzia delle entrate, dice Guerra (Pd)

agenzia entrate 14 ottobre 2016

di Viola Contursi

ROMA (Public Policy) - Se il governo non inserirà nella legge di Bilancio 2017 una soluzione per far fronte alle carenze di dirigenti dell'Agenzia delle entrate, in Parlamento c'è già chi, anche all'interno del Pd, è pronto a intervenire con un emendamento ad hoc in sede di conversione della manovra finanziaria.

È quanto annuncia a Public Policy la senatrice Maria Cecilia Guerra, della minoranza Pd, relatrice in commissione Finanze al Senato dei rapporti di Fmi e Ocse sulle agenzie fiscali italiane.

Guerra dice: "Sul personale dell'Agenzia delle entrate c'è un problema: c'è carenza di dirigenti e l'Agenzia non ha la possibilità di assumerli perché i diversi concorsi fatti sono stati bocciati con sentenze anche divergenti".

"La norma ponte individuata nella scorsa legge di Stabilità - ricorda Guerra, che presentò all'epoca uno degli emendamenti in materia - ha validità fino al 31 dicembre 2016, quindi qualcosa deve essere fatta. Se il governo non interverrà su questo nella legge di Bilancio 2017, penso presenteremo noi" della commissione Finanze del Senato, del Pd o della minoranza Pd "un emendamento per risolvere la questione dei dirigenti delle Entrate. Non ne abbiamo ancora parlato ma credo che comunque qualcosa andrà fatto".

continua -in abbonamento

@VioC

© Riproduzione riservata