Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Terzo settore, delega verso il servizio civile anche per stranieri

terzo settore 08 settembre 2015

ROMA (Public Policy) - Estendere il servizio civile universale anche ai giovani "stranieri regolarmente soggiornanti". Lo prevede un emendamento del relatore, Stefano Lepri (Pd), al ddl delega di riforma del terzo settore, depositato in commissione Affari costituzionali del Senato e di cui Public Policy ha preso visione.

L'emendamento agisce sull'articolo 8 della delega sul Servizio civile universale.

Attualmente il testo uscito dalla Camere prevede l'ammessione al servizio civile universale ai contingenti di giovani di età compresa tra 18 e 28 anni con principi di selezione improntati alla "semplificazione, trasparenza e non discriminazione".

L'emendamento Lepri specifica quindi che i giovani potranno essere "italiani e stranieri regolarmente soggiornanti". Un altro emendamento riscrive poi la definizione di servizio civile universale, che diventa finalizzato "alla difesa non armata della patria e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica".

Anche il testo uscito dalla Camera prevede la finalità della difesa dei valori fondativi della patria ma - viene specificato - "attraverso la realizzazione di esperienze di cittadinanza attiva, di solidarietà e di inclusione sociale". (Public Policy) NAF

© Riproduzione riservata