Cento milioni in più per il Fondo Mid-Cap. Ovvero?

0
lavoro

ROMA (Public Policy) – Incremento da 100 milioni del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (Pmi) e per le imprese a media capitalizzazione (Mid-Cap). Lo prevede una bozza di decreto firmato da Tesoro e ministero dello Sviluppo economico, di cui Public Policy ha preso visione.

A queste risorse vanno aggiunte quelle ancora disponibili previste dal decreto ministeriale del 24 aprile 2013. Per accedere al Fondo, i portafogli di finanziamento devono avere i seguenti requisiti. Innanzitutto dovranno avere una durata tra i 12 e i 60 mesi, fatto salvo un eventuale periodo di preammortamento di durata non superiore al periodo intercorrente dalla data di erogazione del finanziamento; essere di importo non superiore all’1% o al 2% nel caso di finanziamenti concessi a fronte della realizzazione di programmi di investimenti o progetti di ricerca, sviluppo e innovazione.

Inoltre, i portafogli non dovranno essere connessi a operazioni di consolidamento di passività finanziarie a breve termine, nel caso in cui il nuovo finanziamento sia concesso al medesimo soggetto finanziatore che ha erogato allo stesso soggetto beneficiario i prestiti oggetto di consolidamento. Non dovranno poi essere assistiti da altre garanzie.

continua –in abbonamento

SOR