Il punto sulla questione bollette: cosa farà il Governo

0

ROMA (Public Policy) – Slitta di qualche giorno, quindi alla settimana prossima, l’intervento del Governo per calmierare l’atteso aumento delle bollette. Il lavoro sul dossier è aperto, ma quello tecnico richiede qualche giorno in più. Inoltre, gli aumenti delle bollette di luce e gas scatterebbero con il prossimo aggiornamento dell’Arera previsto il prossimo mese, lasciando quindi tempo all’Esecutivo per intervenire.

In base ad alcune indiscrezioni si prospetterebbe un intervento di circa 3 miliardi, che si aggiungerebbe all’1,2 già stanziato lo scorso luglio a valere sui proventi delle aste CO2.

Quello che si prospetta – sulla scia di quanto fatto a luglio – è un taglio ‘di emergenza’ degli oneri di sistema per far fronte al forte aumento dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali. Difficile, infatti, che il provvedimento allo studio del Governo che potrebbe arrivare sul tavolo di Palazzo Chigi possa contenere un taglio dell’Iva (come chiesto dalla Lega, per esempio) anche per la contrarietà del Mef. Possibile che un intervento simile possa trovare spazio nella prossima legge di Bilancio, trovando ovviamente le risorse per fare fronte alle minori entrate. Anche per una riforma sistemica degli oneri di sistema bisognerà aspettare. L’ipotesi è che possa trovare spazio o nel ddl Concorrenza o nell’attuazione della delega fiscale (questa seconda possibilità data per più probabile). (Public Policy) FRA