Dm Intercettazioni, i rilievi della commissione Giustizia

0

ROMA (Public Policy) – Arrivano paletti all’uso dei trojan nei cellulari durante le intercettazioni giudiziarie. Dopo diverse ore di dibattito, la maggioranza in commissione Giustizia alla Camera ha approvato martedì sera alcuni rilievi – in sede consultiva – al decreto ministeriale sulle operazioni di intercettazione e le relative tariffe, all’esame in sede referente in commissione Bilancio.

La novità principale riguarda i captatori informatici. L’accordo raggiunto prevede che non si potranno captare i dati statici dai telefonini (foto, chat, rubriche, contatti e video) se non attraverso un decreto di perquisizione disposto dall’autorità giudiziaria. Allo stesso tempo le aziende che gestiscono i trojan non potranno conservare i dati: una volta acquisiti dovranno immediatamente essere trasmessi agli uffici giudiziari senza opzione di conservazione.

continua – in abbonamento

SOR