Ddl Cinema e circhi: cosa cambia (molto, per gli animali)

0
circo elefante

ROMA (Public Policy) – di Fabio Napoli – Le attività circensi dovranno effettuare una “graduale eliminazione dell’utilizzo degli animali“.

È uno dei criteri di delega contenuto nel ddl Cinema, nella parte relativa alla riforma delle fondazioni lirico-sinfoniche, teatro, prosa, danza, spettacoli viaggianti e attività circensi, per la creazione di un Codice dello spettacolo, di cui Public Policy ha preso visione.

Nel dettaglio il criterio è contenuto nella delega prevista all’articolo 36 del ddl collegato alla legge di Stabilità, laddove si prevede la “revisione delle disposizioni in tema di attività circensi, specificamente finalizzate alla graduale eliminazione dell’utilizzo degli animali nello svolgimento delle stesse”.

tutti i dettagli – in abbonamento

@ShareTheRoadFab