Riserve di gas, la Francia punta a target in base ai consumi nazionali

0

di Fabio Napoli

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – Calibrare gli obiettivi nazionali di stoccaggio di gas in base ai consumi nazionali degli Stati membri, sulla base della media degli ultimi cinque anni. Lo prevede una proposta di mandato negoziale messa a punto dalla presidenza francese del Consiglio Ue, sul regolamento per aumentare le riserve di gas, secondo quanto si legge in un documento di cui Policy Europe ha preso visione.

La proposta della Commissione prevede un obiettivo dell’80% di riempimento delle riserve entro novembre di quest’anno e al 90% dai prossimi inverni. La presidenza francese vorrebbe dunque calibrare il target sulla base dei consumi nazionali, prevedendo un tetto del 35% del consumo annuo degli Stati membri calcolato sulla media degli ultimi cinque anni. Inoltre sarebbero esclusi dal calcolo i depositi non allacciati alla rete nazionale o usati per altri Stati membri, che saranno soggetti a obblighi aggiuntivi riservati agli Stati membri che li utilizzano.

Per quanto riguarda il meccanismo di condivisione degli oneri, in aggiunta a questo target, gli Stati membri che non dispongono di impianti di stoccaggio dovrebbero imporre agli operatori del loro mercato nazionale di costituire scorte corrispondenti al 15% dei consumi annuali, sulla base della media degli ultimi cinque anni. (Public Policy / Policy Europe)

@Naffete