Consultazioni ultimo atto: le scelte di Mattarella

0
mattarella

(foto DANIELA SALA/Public Policy)

+++ La diretta Public Policy dal Quirinale: in abbonamento +++

aggiornamento 18.46 – “Il Governo presieduto dal premier Gentiloni ha esaurito le sue funzioni e non può essere prorogato in quanto espresso dal Parlamento precedente da una maggioranza parlamentare che non c’è più”. A dirlo è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al termine delle consultazioni al Quirinale.

“Chiedo ai partiti – ha spiegato il capo dello Stato – di consentire la nascita di un Governo neutrale, di servizio. Laddove si formasse nei prossimi mesi una maggioranza parlamentare, questo Governo si dimetterebbe per dar vita a un Esecutivo politico. Se non si trova nessuna intesa, il Governo neutrale concluderebbe la sua attività a fine dicembre, dopo la manovra economica, per poi tornare al voto. L’ipotesi è votare subito. Finora si è sempre evitato di votare in piena estate, si potrebbero fissare in autunno, ma c’è la preoccupazione che dopo non vi sia il tempo della manovra, con l’inevitabile aumento dell’Iva, con effetti recessivi, esponendo anche il Paese a manovre speculative finanziarie”.

——

ROMA (Public Policy) – Nessuna novità dalla composizione delle delegazioni che oggi incontreranno il presidente della Repubblica in occasione delle consultazioni per la formazione del nuovo Governo. Da un comunicato diffuso dal Colle infatti si evince infatti come le delegazioni rispecchino quelle salite al Quirinale le volte scorse, con i leader dei partiti a guidare i gruppi davanti a Mattarella.

Alle 10 per il Movimento 5 stelle ci saranno i capigruppo di Senato e Camera Danilo Toninelli e Giulia Grillo e dal leader Luigi Di Maio; alle 11 per la delegazione del centrodestra unito, oltre ai tre leader, Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, ci saranno i capigruppo della Lega al Senato e a alla Camera Gian Marco Centinaio e Giancarlo Giorgetti, i capigruppo di Forza Italia al Senato e alla Camera Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini, i capigruppo di Fratelli d’Italia al Senato e alla Camera Stefano Bertacco e Fabio Rampelli; per il Pd ci saranno il segretario reggente Maurizio Martina, il presidente Matteo Orfini e i capigruppo di Senato e Camera Andrea Marcucci e Graziano Delrio.

Alle 16 salirà al Colle Liberi e uguali; alle 16,20 il gruppo parlamentare per le Autonomie (Svp-Patt,Uv) del Senato; alle 16,40 il gruppo Misto del Senato; alle 17 il gruppo Misto della Camera. Infine, alle 17,30, sarà la volta del presidente della Camera Roberto Fico e alle 18 della presidente del Senato Elisabetta Casellati. (Public Policy) RED