Come il Governo vuole disciplinare il turismo: le misure sul tavolo

0
hotel turismo

ROMA (Public Policy) – Intervenire sulla disciplina del turismo, coordinando le diverse disposizioni e aggiornando il “Codice della normativa statale” (decreto legislativo 23 maggio 2011, n. 79) sulla materia: è a questo che punta in generale una bozza di ddl delega presente tra provvedimenti del pacchetto Semplificazioni che il Governo ha esaminato e approvato giovedì scorso in Consiglio dei ministri.

Più nel dettaglio la delega sul turismo nasce per armonizzazione la normativa italiana con il diritto europeo. In questo senso, il Governo dovrà provvedere al riordino della normativa sulle professioni turistiche, e anche alla revisione della classificazione delle strutture alberghiere “con definizione dei perimetri e della tassonomia delle strutture ricettive ed extra-alberghiere”.

Con la delega si procederà quindi all’individuazione dei fabbisogni, alla semplificazione delle procedure di raccolta, condivisione, monitoraggio e analisi dei dati “ai fini del miglioramento della qualità dell’offerta turistica e della realizzazione di un codice identificativo nazionale”. (Public Policy) GIL