Concorrenza, con calma: il ddl aspetta le elezioni

0
concorrenza

ROMA (Public Policy) – Dopo i pochi voti degli ultimi due giorni sul ddl Concorrenza, il cui iter è ripreso in commissione Industria al Senato dopo un mese e mezzo di stop, l’esame riprenderà dopo le elezioni del 5 giugno.

Come anticipato, i nodi del provvedimento, dall’energia alle farmacie passando per la norma booking, lobby, scatole nere (su cui il confronto coinvolgerà Calenda e Delrio in persona), assicurazioni e Srl semplificate, verranno affrontati tutti dopo le elezioni amministrative.

A quel punto l’esame dovrebbe subire un’accelerata e approdare nell’aula di Palazzo Madama entro fine giugno.

Comunque in ritardo rispetto alla tabella di marcia stilata nel Def, che prevedeva l’approvazione definitiva del provvedimento (quindi con il secondo ok da parte della Camera) entro giugno. (Public Policy) VIC