Coronavirus, la maggioranza spinge per potenziare il bonus professionisti/casse

0

ROMA (Public Policy) – Più risorse per il potenziare gli interventi del Fondo per il reddito di ultima istanza, ovvero il bonus emergenziale da 600 euro per i professionisti e i lavoratori iscritti alle casse private, come gli avvocati, psicologi e architetti. L’incremento (al momento circola la cifra ipotetica di 800 euro a lavoratore) potrebbe essere previsto dal decreto di aprile sul coronavirus.

È la stessa maggioranza che torna a spingere sul tema con un ordine del giorno presentato al dl Cura Italia al Senato e approvato in commissione Bilancio. L’odg è firmato da Rossella Accoto (M5s), Donatella Conzatti (Italia viva), Vasco Errani (Leu), Daniele Manca (Pd) e Dieter Steger (Autonomie).

L’obiettivo è quello di prevedere “aiuti finanziari ancora più generalizzati”, a cui accedere con “modalità semplificate” e destinate a tutti coloro che risultano privi di una componente reddituale e patrimoniale sufficiente all’interno del nucleo familiare.

Non solo, la maggioranza in vista del dl Aprile chiede di “elevare la capienza del Fondo di ultima istanza” per indennizzare tutti i lavoratori autonomi esclusi e anche i professionisti iscritti agli ordini, “in ragione del protrarsi dell’emergenza e della conseguente contrazione delle attività”. (Public Policy) SOR