Governo, cambio al vertice dell’ufficio economia Mef: arriva Storto

0

(nella foto: il Governo Draghi nel giorno della fiducia alla Camera)

ROMA (Public Policy) – Cambio al vertice dell’ufficio legislativo economia del Mef. Come anticipato, Hadrian Simonetti, capo dell’ufficio con il ministro Roberto Gualtieri, aveva salutato i suoi collaboratori di via XX settembre già la settimana scorsa. Al suo posto si è insediato, secondo quanto apprende Public Policy, l’ex capo dell’ufficio legislativo della P.a. e del Mit, Alfredo Storto.

I rumors su un passaggio di Storto al ministero dell’Economia si rincorrevano già dalla scorsa settimana ma la notizia, si apprende, è ufficiale da lunedì.

Classe 1966, magistrato amministrativo, Storto ha una lunga carriera ed esperienza alle spalle nella pubblica amministrazione, iniziata nel 2008 come consigliere giuridico nel Dipartimento per il coordinamento amministrativo della presidenza del Consiglio dei ministri, proseguita poi con l’incarico di vicario al Dagl (il Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi di Palazzo Chigi) dal 2011 al 2013. Dal 2011 ha ricoperto il ruolo di capo dell’ufficio legislativo in vari ministeri: prima alla Semplificazione normativa (2011), poi alla P.a. (dove è stato dal 2013 al 2014 e dove è tornato nel 2019 e fino a pochi giorni fa con la ministra Fabiana Dadone), poi all’Ambiente (2014-2015), e alle Infrastrutture e Trasporti (2018-2019 con il ministro Danilo Toninelli). (Public Policy) VIC