Il Governo ha ritirato un decreto sui missili, per ‘approfondimenti’

0
missile camm-er

ROMA (Public Policy) – Il Governo ha ritirato lo schema di decreto ministeriale della Difesa sul programma pluriennale di ammodernamento e rinnovamento Smd 05/2017, sullo sviluppo, la qualifica e l’acquisizione della munizione Camm-er (Common anti-air modular missile-extended range) e completamento dei relativi sistemi di difesa aerea.

Il provvedimento era stato trasmesso al Parlamento l’11 settembre ma non aveva ancora iniziato l’esame nelle commissioni Difesa di Camera e Senato. Il termine per l’espressione del parere sarebbe scaduto il 21 ottobre ma l’Esecutivo Lega-M5s ha deciso di ritirare prima il provvedimento. A quanto apprende Public Policy da fonti di Governo sarebbero in corso degli approfondimenti sul dm.

Il missile Camm-er è un sistema d’arma d’ultima generazione in grado di fornire protezione contro qualsiasi obiettivo aereo, noto o pianificato. Il programma ha un costo complessivo di 545 milioni complessivi da spendere tra il 2019 e il 2031. (Public Policy) NAF