Il Governo vuole rimodulare i tetti per la spesa farmaceutica

0
farmacie

ROMA (Public Policy) – Rimodulazione dei tetti per la spesa farmaceutica del Servizio sanitario nazionale. Come anticipato da Public Policy, il Governo sta mettendo a punto un emendamento al dl Milleproroghe per rivedere le percentuali di spesa massima per i farmaci. Solo per il 2020 – si legge nella bozza di emendamento – i tetti dovrebbero essere rivisti in questo modo: 7,13% per gli acquisti diretti e del 7,52% per la spesa convenzionata. Il primo tetto si alza, mentre l’altro diminuisce. La rimodulazione dovrebbe contribuire a contenere gli effetti dello sforamento registrato negli ultimi anni, in particolare per gli acquisti diretti, e per limitare il cosiddetto payback.

Non solo, un’altra novità riguarda un intervento a regime di governance del sistema relativo alla spesa farmacautica. Entro il 30 giugno 2020 il ministero della Salute, su proposta dell’Aifa – si legge ancora – dovrà mettere a punto un decreto che contempli una nuova procedura e nuovi criteri di messa a punto dei tetti, tenendo conto della revisione del prontuario farmaceutico.

continua – in abbonamento

SOR