Green mobility, Mef: con il metano si risparmia, tranquilli

0

di Francesco Ciaraffo

ROMA (Public Policy) – L’obbligo per le Pubbliche amministrazioni che si trovano in province particolarmente inquinate di acquistare, in caso di sostituzione, almeno il 25% del proprio parco veicoli con alimentazione a gnc, gpl o elettrica,non comporterà effetti finanziari, in quanto avverrà ad invarianza degli stanziamenti di bilancio”.

È quanto si legge in una nota inviata dal ministero dell’Economia alla commissione Bilancio alla Camera in merito al dlgs Carburanti alternativi, il cosiddetto Green mobility.

Nel documento, preso in visione da Public Policy, si spiega che “le Pubbliche amministrazioni sceglieranno la tipologia dimezzo da acquistare” nell’ambito della programmazione triennale.

“In base alle scelte effettuate, vi saranno diversi effetti in termini di riduzione delle emissioni di CO2 e di PM10 e di altri inquinanti, nonchè in termini di costi”, si legge ancora.

continua –in abbonamento

@fraciaraffo