Idrocarburi, il Mise pensa a uno stop dell’iter dei permessi

0
energia

ROMA (Public Policy) – Riordinare la materia delle concessioni per la ricerca ed estrazione di gas e petrolio stoppando quindi i procedimenti amministrativi in corso per nuovi permessi di attività. È una delle ipotesi su cui lavora il ministero dello Sviluppo economico da inserire in manovra durante l’esame al Senato. Lo apprende Public Policy.

L’idea sul tavolo è articolata. Il Governo, infatti, vorrebbe lanciare il Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee. L’obiettivo è quello di fornire un quadro di riferimento per le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi che tenga in considerazione gli aspetti ambientali delle attività stesse. Il Piano, inoltre, punta a individuare le zone dove è possibile fare attività petrolifera e le aree dove questa è interdetta.

continua – in abbonamento

FRA