Per Lega e Pd: la prima versione del contratto di Governo M5s

0
m5s

ROMA (Public Policy) – “Come emerge dal documento, il Movimento 5 stelle non ha nessuna intenzione di perdere la sua identità politica in un governo di coalizione classico, anche perché la distanza dalla Lega e dal Partito democratico su molti temi decisivi e sui mezzi per realizzarli rimane netta. Per garantire un governo forte e votato al cambiamento abbiamo quindi proposto un’intesa su 10 punti fondamentali per il Paese, da portare avanti unendo le forze, con disciplina, lealtà e onore”.

Così, con un post sul blog del M5s, Luigi Di Maio annuncia la pubblicazione del contratto del Governo da sottoscrivere con un’altra forza politica (Lega o Pd) per la formazione dell’Esecutivo. Il contratto è frutto del lavoro del professor Giacinto Della Cananea, incaricato dallo stesso Di Maio di studiare le convergenze programmatiche tra il Movimento 5 stelle e Lega e il Partito democratico.

“Il contratto prevede naturalmente dei vincoli politici per impedire ad una delle parti contraenti di ignorare l’accordo mettendo a rischio la tenuta del Governo. È previsto un comitato di conciliazione nominato dalle parti con lo scopo di ricomporre le eventuali divergenze e una verifica sull’avanzamento dei lavori a metà della legislatura appena iniziata, così da garantire ai cittadini piena trasparenza sull’azione di governo”, scrive Di Maio sul blog.

“Con questo prima stesura del contratto abbiamo compiuto un passo importantissimo per facilitare il dialogo con la Lega e il Partito democratico. Siamo impazienti di approfondire con la forza politica che lo vorrà i termini del contratto di governo e i 10 punti politici, così da iniziare a lavorare al più presto per riportare l’Italia fuori dalla crisi economica, sociale e morale in cui è intrappolata da troppi anni”, conclude il post.

LINK

 La relazione (Public Policy) FRA