Manovra, collegati e ambiente: le misure rimaste sul tavolo

0
ambiente alberi

ROMA (Public Policy) – Entrerà nel vivo questa settimana l’esame della manovra finanziaria, in commissione Bilancio della Camera. L’esame degli emendamenti inizierà infatti questa mattina (10.30). Le proposte emendative da votare sono scese – tra inammissibilità e segnalazioni – a circa 720. Per questo riguarda le inammissiblità, da segnalare lo stop all’emendamento della Lega alla manovra per favorire la realizzazione di impianti di liquefazione di gas naturale e all’emendamento Pd per semplificare il revamping degli impianti eolici.

Il Movimento 5 stelle ha segnalato tutti i suoi emendamenti, tranne una ventina di proposte. Dalla Lega invece è arrivata la segnalazione, tra gli altri, dell’emendamento per incentivare gli impianti di biogas fino a 300KW e per varare una serie di incentivi, per un massimo di 10 milioni, per sostenere la filiera del legno nelle aree del Nord Italia colpite dal maltempo degli ultimi due mesi.

Alle ultime battute, invece, l’esame del decreto Fiscale, a Palazzo Madama. Per quanto riguarda l’ambiente da segnalare la norma, contenuta nella ‘maxi’ modifica che Governo e relatore Emiliano Fenu (M5s), per l’istituzione di un Fondo per le calamità naturali, che conterrà 524,6 milioni di euro per il 2019 eil 2020 e che sarà destinato agli investimenti delle Regioni colpite dal maltempo tra settembre e ottobre 2018, come il Veneto, la Sicilia e la Liguria.

continua – in abbonamento

NAF