Resocónto – Pace

0
papa

di Gaetano Veninata

ROMA (Public Policy) – Al ritorno dalle ferie, in uno stato d’animo civile, d’attesa senza patemi dell’autobus, colazioni lente e dialogo ecumenico con tutti, soddisfazioni resocontiste arrivano da molto in alto, non ancora pronto ad affrontare le parole degli eletti.

Il Papa, lui sì.

“Portate la pace con voi per darla agli altri con la vostra vita, con il sorriso, con le opere di carità. Santa Madre Teresa, prega per noi!”, twitta Francesco.

Parole sante (banalità).

Scorrendo le risposte si intravedono solo dolcezza e amore per il Pontefice, addirittura gli risponde Maria di Nazareth (@mariadinazareth).

Andiamo a leggere: “Tu pensa ai pedofili che stai coprendo!”.

Apriti cielo (banalità).

Santi accorrono in aiuto di Francesco, nulla turbi la preghiera: “Tu pensa a cambiare nome e foto profilo, Satana!!!”, gli risponde @LoveSexyOne. Ma “magari è lei, che ne sai?”, ribatte @AlessioPiretti. No, non può essere (è ancora @LoveSexyOne che parla), “perché Cristo ha insegnato a non giudicare per non essere giudicati e a non scagliare la prima pietra, a non guardare la pagliuzza nell’occhio del tuo prossimo quando ci sono le travi nel nostro! Un profilo che usa quella immagine e quel nome, o non ha capito nulla o è un falso!”.

Subentra @NPalopol: “Le parole non bastano più..al posto suo avrei messo in ginocchio questo sistema e addirittura sacrificato la vita per i più deboli…”.

Il Piretti la chiude allora in vangelo, con buona pace di tutti:

“Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, gli conviene che gli venga appesa al collo una macina da mulino e sia gettato nel profondo del mare” (Matteo 18,6). (Public Policy)

@VillaTelesio