Resocónto – Sodoma

0

di Gaetano Veninata

ROMA (Public Policy) – È stata la settimana del Mes, per fortuna. E non perché da queste parti, in questa rubrica, il cuore si scaldi al pensiero del Mes, della sua burocratica bontà o della sua meccanica cattiveria. No.

Per fortuna – e dico: per fortuna – abbiamo eletto i nostri rappresentanti per occuparsi proprio di Meccanismi europei di stabilità, Fondi Salva Stati, Unioni bancarie eccetera, eccetera, eccetera. E i nostri rappresentanti affrontano l’argomento, eccome se lo affrontano.

Le opposizioni, in particolare. La Lega, Fratelli d’Italia, eccome se lo affrontano, con un pensiero fisso che li attanaglia, li preoccupa, li terrorizza.

Sentiamo Andrea Delmastro Delle Vedove, deputato meloniano: “La logica progressiva di pacchetto – per la denegata ipotesi che lei (il presidente Roberto Fico; Ndr) mi lasciasse, per una volta sola nella sua vita, per sbaglio, concludere un intervento – per noi è intesa come una lenta, progressiva, ma inesorabile, dolorosissima sodomizzazione finanziaria nei confronti dell’Italia”.

O, perché no, il suo collega leghista Dimitri Coin: “Io non sono politicamente corretto e mi piace chiamare ogni cosa col proprio nome e al mattino, nonostante il Mes, vorrei svegliarmi con mia moglie accanto e non con un burocrate sodomita“.

Come dargli torto. (Public Policy)

@VillaTelesio

(nell’immagine: Lot fugge da Sodoma con la sua famiglia – di Pieter Paul Rubens, 1615 circa)