Seggiolini salva-bebè, a lavoro per incentivi (in Manovra)

0
seggiolini

ROMA (Public Policy) – Prevedere incentivi per l’acquisto dei seggiolini anti-abbandono di bimbi in auto. È l’obiettivo di una serie di emendamenti presentati dai relatori, Carlo Fidanza (FdI) ed Elena Murelli (Lega), nelle commissioni Trasporti alla Camera alla pdl Seggiolini. I relatori hanno presentato un pacchetto di emendamenti per modificare e integrare il testo base (frutto di varie proposte), all’esame della commissione in sede legislativa.

Una delle proposte di modifica prevede che, per favorire l’acquisto dei seggiolini possano essere previste agevolazioni fiscali, limitate nel tempo. Al momento non sono previsti stanziamenti, tanto che un altro emendamento punta a inserire nel provvedimento la clausola di invarianza finanziaria.

Con l’emendamento, comunque, come evidenziano fonti parlamentari, si punta a definire la cornice normativa necessaria in cui poi potranno essere inserireti stanziamenti ad hoc attraverso la legge di Bilancio. Sul punto c’è un lavoro in corso tra Mit e Mef. Gli incentivi a cui si punta dovrebbero riguardare uno sgravio del 50% del prezzo del dispositivo fino a un massimo di 200 euro.

Con un’altra proposta di modifica si punta a stabilire che l’obbligo di istallazione del dispotivo al 1° luglio 2019(Public Policy) FRA