Il tax credit per le librerie rischia di fermarsi a Bruxelles

0
9
libri lettura

ROMA (Public Policy) – Il credito d’imposta del 25% sulle spese di locazione, per un massimo di 20mila euro, destinato alle librerie indipendenti che non conseguono ricavi annui superiori a 250mila euro, potrebbe risultare incompatibile “con la normativa europea in materia di aiuti di Stato, in considerazione del carattere selettivo della misura, in quanto essa è riservata alle sole imprese che operano nel settore della vendita dei libri i cui ricavi annui non superino 250mila euro”.

È una delle osservazioni contenuta nel parere – positivo – espresso dalla commissione Finanze alla Camera sulla proposta di legge per la diffusione della lettura, così come modificata dalla commissione Cultura. Per questo nel parere si invita a valutare “l’opportunità di prevedere la sospensione dell’efficacia della norma, in attesa dell’autorizzazione da parte della Commissione europea“.

continua – in abbonamento

NAF