Via libera alle proposte della Commissione Ue sul caro energia

0

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – Via libera alle proposte della Commissione Ue sul caro energia, riguardanti le annunciate misure per il taglio dei consumi elettrici, il tetto agli extra profitti sulle tecnologie inframarginali e il contributo di solidarietà.

Nel dettaglio le proposte, come previsto, sono contenute in una proposta di regolamento del Consiglio che ha come base giuridica l’articolo 122 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (applicabile in caso di carenza di alcuni prodotti come l’energia), che potrà essere approvato dal Consiglio a maggioranza qualificata.

In questa proposta sono assenti le altre due misure che la Commissione Ue aveva ipotizzato nel suo non paper portato sul tavolo del Consiglio Ue Energia la settimana scorsa: l’allargamento delle norme sugli aiuti di Stato per garantire alle utility dell’energia maggiore energia e un price cap sul prezzo del gas. “La Commissione approfondirà la discussione con gli Stati membri sui modi migliori per ridurre i prezzi del gas, analizzando anche varie idee per i massimali di prezzo e rafforzare il ruolo della piattaforma energetica dell’Ue nell’agevolare accordi sui prezzi più bassi con i fornitori attraverso acquisti congiunti volontari – evidenzia Bruxelles in una nota -. La Commissione continuerà inoltre a lavorare su strumenti per migliorare la liquidità sul mercato dei servizi di pubblica utilità e rivedere il quadro temporaneo di crisi per gli aiuti di Stato”.

continua – in abbonamento

NAF