Appalti, più tempo per affidamenti concessionari senza gara

0

ROMA (Public Policy) – I titolari di concessioni di lavori e servizi pubblici avranno più tempo per adeguarsi alla norma del Codice degli appalti che impone una quota di lavori – l’80% – che i concessionari senza gara “a monte” sono tenuti ad esternalizzare mediante l’esperimento di procedure ad evidenza pubblica. La proroga è contenuta in una serie di emendamenti identici al dl Semplificazioni-governance (a firma della Lega, Pd, Iv, Leu, Forza Italia, Minoranze linguistiche, Coraggio Italia), riformulati dai relatori, approvati nelle commissioni Affari costituzionali e Ambiente alla Camera.

Al momento, la legge ordinaria dava tempo di adeguarsi entro la fine dell’anno. Gli emendamenti approvati prorogano la scadenza al 31 dicembre 2022, quindi un anno in più. (Public Policy) SOR