La chiusura domenicale vista dai centri commerciali: una pessima idea

0
supermercato

tutte le audizioni –in abbonamento

ROMA (Public Policy) – “Noi sottolineiamo il fatto che siamo una realtà che da lavoro diretto a 553mila persone. Con la chiusura domenicale 40mila addetti perderebbero il posto di lavoro”. A dirlo è stato Massimo Moretti, presidente del Consiglio nazionale dei centri commerciali (Cncc), in audizione in commissione Attività produttive della Camera sulle pdl per la disciplina degli orari di apertura degli esercizi commerciali.

Moretti ha sottolineato come il nostro Paese sia “in una fase debole dei consumi. Ancora non abbiamo ripreso ripreso il livello dei consumo ante-crisi. In termini di fatturato le aperture domenicali, per ogni centro commerciale, rappresentano il 15/25% del fatturato settimanale – ha aggiunto – Per questo crediamo che così facendo molti consumi verrebbero persi o dirottati sull’online“.

Moretti ha evidenziato infine come le aperture domenicali siano diventati centri di aggregazione e una opportunità “per quei cittadini che di sabato lavorano”. Per il presidente del Consiglio nazionale dei centri commerciali le chiusure domenicali andranno a beneficiano degli esercizi commerciali online. (Public Policy) NAF