Il Conte 2 parte con 79 procedure d’infrazione aperte

0

ROMA (Public Policy) – Ad oggi sono 79 le procedure d’infrazione aperte a carico dell’Italia. 71 casi riguardano violazioni del diritto dell’Unione, 8 riguardano il mancato recepimento di direttive. Il dato è consultabile sul portale EUR-Infra, realizzato dal Dipartimento per le Politiche europee, guidato dal neo ministro Enzo Amendola.

Nel 2019 sono state archiviate 12 procedure d’infrazione. All’inizio dell’insediamento del Governo Conte I (giugno 2018) erano 59 le procedure aperte, 51 per violazione del diritto dell’Unione e 8 per mancato recepimento di direttive.

continua – in abbonamento

MDV