Il decreto sulle accise per i microbirrifici è quasi pronto

0
birra

ROMA (Public Policy) – “Il dipartimento delle Finanze ha predisposto, in collaborazione con l’Agenzia dogane e monopoli e con il comando generale della Guardia di finanza, uno schema di decreto, in corso di perfezionamento, che prevede contabilità snelle e adempimenti ridottissimi per i produttori” di birra artigianale (microbirrifici indipendenti, con produzione annua non superiore a 10mial ettolitri), “consentendo che gli stessi possano vendere i propri prodotti su mercati esteri, circostanza in precedenza loro non consentita. Ciò contemporaneamente ad una riduzione significativa (40%) dell’accisa dovuta”.

Così il direttore generale delle Finanze (Mef), Fabrizia Lapecorella, in audizione nella commissione Finanze del Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul processo di semplificazione del sistema tributario e del rapporto tra contribuenti e fisco.

La manovra ha infatti specificato come il prodotto finito (birra artigianale) possa essere accertato, al fine del pagamento dell’accisa, a conclusione delle attività di condizionamento, delegando a uno specifico decreto Mef la definizione di modalità semplificate dell’assetto del deposito fiscale e delle modalità di accertamento e contabilizzazione delle birra prodotta dai microbirrifici. (Public Policy) GIL