Decreto Clima, abbiamo due problemini: coperture e ‘urgenza’

0
ambiente alberi

ROMA (Public Policy) – I tecnici dei ministeri dell’Ambiente e dell’Economia sono a lavoro per cercare la quadra sulle coperture del decreto per la lotta ai cambiamenti climatici. Lo apprende Public Policy da fonti di Governo.

Sono due i nodi ancora da sciogliere sul provvedimento, che in un primo momento sembrava dovesse essere esaminato dal Consiglio dei ministri di ieri: le coperture e l’urgenza. In merito al primo punto in queste ultime ore sarebbero emerse delle incertezze rispetto alle coperture trovate dalla prima bozza del provvedimento, ovvero le risorse destinate al Mattm provenienti dalle aste di CO2, le cosiddette aste verdi, considerate incerte dal Mef.

L’altra questione – come riportato da Public Policy – riguarda l’urgenza del provvedimento, sul quale alcuni ministri (anche M5s) avrebbero dei dubbi. Per alcuni componenti dell’Esecutivo infatti le norme contenute nel provvedimento non avrebbero il requisito d’urgenza, necessario per varare un decreto. Non è esclusa quindi la possibilità che il provvedimento alla fine esca sotto forma di disegno di legge.

continua – in abbonamento

NAF