ELEZIONI, GRILLO (M5S): TAGLIARE SI PUÒ ECCO COME

0

(Public Policy) – Roma, 13 feb – “L’Italia è una mongolfiera
che sta perdendo quota, vanno buttati fuori bordo i costi
inutili”. Con queste parole, dal suo blog, Beppe Grillo,
fondatore del Movimento 5 stelle, elenca una serie di spese,
da tagliare subito, “senza guardare in faccia nessuno”.

Grillo precisa che sarà necessaria un governo a guida M5S
per fare questi tagli, un governo che definisce “di salute
pubblica”. Accanto ai tagli, tra cui spicca la rinuncia
all’Expo e alle grandi opere, oltre al taglio dei costi
della burocrazia e della politica, c’è la proposta di
introduzione di un reddito di cittadinanza per chi non ha un
lavoro

Ecco le proposte con i tempi di realizzazione, suggeriti
dallo stesso Grillo:

1 – accorpamento dei comuni sotto i 5mila abitanti (subito).
2 – modernizzazione e informatizzazione della macchina dello
Stato centrale con un taglio del 30% dei costi (in 5 anni).
3 – cessazione di ogni missione di pace all’estero (subito).
4 – eliminazione delle province (subito).
5 – stop alla costruzione della Tav in Val di Susa, la
Gronda a Genova, la Pedemontana in Lombardia (subito).
6 – eliminazione dei contributi all’editoria (subito).
7 – eliminazione di ogni auto blu tranne per il presidente
della Repubblica e del Consiglio (subito).
8 – eliminazione dei contributi elettorali ai partiti
(subito).
9 – riduzione di almeno la metà delle consulenze esterne per
lo Stato e per gli enti locali (subito).
10 – Recupero dei 98 miliardi di euro evasi dalle società di
slot machines (subito).
11 – taglio di due terzi delle spese del Quirinale (subito).
12 – Adozione di software open source per la Pubblica
Amministrazione (subito).
13 – Adeguamento degli stipendi dei parlamentari alla media
europea (subito).
14 – Diminuzione del numero parlamentari del 50% durante la
legislatura.
15 – Rinuncia all’acquisto dei cacciabombardieri F35
(subito).
16 – Efficienza negli acquisti della sanità con risparmi di
un quinto della spesa (subito).
17 – vendita di due canali nazionali della Rai (subito) 18 –
Taglio dell’ Expo 2015 (subito).
19 – Dimezzamento dello stipendio e del numero dei
consiglieri regionali (subito).
20 – Taglio delle pensioni sopra i 5mila euro lordi mensili
(subito).(Public Policy)

LAP