Emissioni, gli incontri sulla direttiva Ue sono finiti: ora tocca al ministero

0
traffico auto

ROMA (Public Policy) – Concluso al ministero dell’Ambiente il confronto con gli stakeholders sulla direttiva Ue in materia di emissioni delle autovetture e dei veicoli commerciali leggeri nuovi. Dopo l’incontro di venerdì delle associazioni ambientaliste e quelle nelle scorse settimane con alcuni attori industriali interessati dalla direttiva il confronto può dirsi terminato.

Ora il ministero metterà a punto la posizione italiana da presentare a Bruxelles sulla proposta di “Regolamento che definisce i livelli di prestazione in materia di emissioni delle autovetture nuove e dei veicoli commerciali leggeri nuovi nell’ambito dell’approccio integrato dell’Unione finalizzato a ridurre le emissioni di Co2 dei veicoli leggeri e che modifica il regolamento (Ce) n. 715/2007”.

Il Regolamento stabilisce che i produttori Ue di auto dovranno obbligatoriamente entro il 2030 mettere sul mercato mezzi che abbiano il 30% in meno di emissioni di Co2 rispetto ai livelli del 2021. Per quanto riguarda i van, invece, si punta a un target Ue pari a 175 g Co2/km dal 2017 e a 147 g Co2/km dal 2020.

Al momento, si apprende, non sono stati fissati termini per la preparazione del documento. (Public Policy) FRA