Un programma di controllo dell’inquinamento, entro l’anno

0
smog pianura padana

di Fabio Napoli

ROMA (Public Policy) – Entro il 31 dicembre di quest’anno dovrà essere approvato il primo programma nazionale di controllo dell’inquinamento atmosferico e, per garantire la sua attuazione, sarà istituito a Palazzo Chigi un tavolo di coordinamento.

Lo prevede la bozza del dlgs attuativo della cosiddetta direttiva Nec (National emission ceilings), di cui Public Policy ha preso visione, entrata mercoledì mattina al pre-Cdm.

La direttiva, in sintesi, fissa obiettivi di riduzione a partire dal 2020 e dal 2030 di alcuni inquinanti atmosferici, come il biossido di zolfo (So2), gli ossidi di azoto (Nox) e i composti organici volatili non metanici (Covnm).

Il programma nazionale dovrà essere predisposto entro il 30 settembre di quest’anno e dovrà essere elaborato dal ministero dell’Ambiente con il supporto tecnico dell’Ispra e dell’Enea. Il programma, che sarà messo in consultazione, sarà lo strumento attraverso il quale verranno individuati gli strumenti, ed i relativi tempi di applicazione, per il rispetto degli impegni di riduzione degli inquinanti previsti dalla direttiva.

continua  in abbonamento

@ShareTheRoadFab