Gli F-35 sono fondamentali, dice il capo della Marina militare

0
f35

ROMA (Public Policy) – “Il programma JSF (Joint Strike Fighter, o F-35; Ndr) approvato dal Parlamento con l’acquisizione di 22 velivoli per la Marina, in seguito ridotti a 15, risulta imprescindibile e di fondamentale importanza, per poter esprimere in pieno le capacità strategiche e operative della portaerei nave Cavour”. Lo ha affermato il capo di Stato maggiore della Marina militare, Valter Girardelli, in audizione davanti alle commissioni Difesa congiunte di Camera e Senato, sulle linee programmatiche della Marina.

“Preme sottolineare – ha aggiunto – che il velivolo è attualmente l’unico con capacità di decollo corto e appontaggio verticale nel mondo. La variante a decollo corto e appontaggio verticale è stata sviluppata per l’impiego da unità portaerei non dotate di catapulta e cavi di arresto, rispondendo alla necessità di preservare una moderna capacità nazionale di proiezione di forza dal mare, e per assicurare interventi in tempi ristretti in aree anche con disponibilità limitata di infrastrutture”.

All’indomani della Brexit, ha poi commentato Girardelli, “solo Italia e Francia potranno rendere disponibili all’Europa la capacità strategica di portaerei. Capacità questa che consentirà alla nazione di far valere le proprie ragioni e interessi nei consessi europei e internazionali”. (Public Policy) LEP