Gas, il corridoio meridionale Tap inizierà a rifornire l’Italia entro il 2020

0
tap

BRUXELLES (Policy Europe / Public Policy) – “Tutti i restanti segmenti del corridoio meridionale del gas sono in fase di completamento, con la prima fornitura di gas all’Italia prevista entro il 2020”. È quanto si legge nella dichiarazione congiunta che i rappresentanti di 16 Stati e dell’Ue firmeranno a Baku, in Azerbaigian, il 28 febbraio.

Nel testo si riconosce inoltre “il prezioso e attivo sostegno dell’Unione europea” e si accoglie con favore l’inclusione, da parte della Commissione europea, del progetto Tap (il Gasdotto Trans-Adriatico il cui approdo è in provincia di Lecce) nel quarto elenco di progetti di interesse comune dell’Ue, un prerequisito fondamentale per le domande di finanziamento nell’ambito del programma Meccanismo per collegare l’Europa (Cef). Si prevede che la dichiarazione congiunta sarà approvata dai rappresentanti di Azerbaigian, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Georgia, Grecia, Ungheria, Italia, Turchia, Croazia, Montenegro, Romania, San Marino, Turkmenistan, Regno Unito, Stati Uniti d’America e Unione Europea. (Policy Europe / Public Policy) TML