Ires per il terzo settore, la proposta Lega per ‘rimediare’

0
terzo settore

ROMA (Public Policy) – Ripristinare l’Ires agevolata per gli enti del terzo settore, eliminata in manovra. Lo prevede un emendamento Lega al dl Semplificazioni, a prima firma del capogruppo a Palazzo Madama Massimiliano Romeo, presentato nelle commissioni Affari costituzionali e Lavori pubblici al Senato.

Con la legge di Bilancio 2019, infatti, tra le numerose polemiche sollevate dalle opposizioni e dal mondo del volontariato, era stato abrogato lo speciale regime agevolativo previsto dal dpR 601 del 1973 (Disciplina delle agevolazioni tributarie) per una serie di categorie di organizzazioni con finalità benefiche. L’emendamento che la maggioranza propone adesso al dl Semplificazioni punta ad eliminare il comma della manovra che ha disposto tale abrogazione, riportando l’aliquota fiscale al 12% (dal 1° gennaio, con l’entrata in vigore della manovra, era passata al 24%).

In questo modo, si verrebbero a determinare per le casse pubbliche nuovi oneri, che l’emendamento quantifica in 118,4 milioni di euro per il 2019 e in 157,9 milioni a decorrere dal 2020. La proposta della Lega chiede di far fronte a tali oneri utilizzando il Fondo Mef per gli interventi strutturali di politica economica. Il ritorno del regime agevolato dell’imposta verrebbe disposto “nelle more del riordino a regime delle materia degli enti del terzo settore”.

Claudio Durigon, sottosegretario al Lavoro con delega al Terzo settore, aveva rassicurato nei giorni scorsi sul fatto che lo sconto Ires sarebbe stato reinserito “nel prossimo decreto a disposizione”, uscendo da un incontro a Palazzo Chigi tra il Governo e una delegazione del Forum del Terzo settore assieme ai rappresentanti di Emergency, Caritas Italiana, Comunità di Sant’Egidio e Cottolengo. Dall’incontro era emerso che, proprio in attesa dell’entrata in vigore della riforma del Codice del Terzo settore, il Governo nelle prossime settimane metterà in piedi un regime fiscale agevolato transitorio per le attività del mondo del Terzo settore.

Una proposta Leu, sempre di modifica al dl Semplificazioni, chiede invece che le coperture per superare lo stop dell’Ires agevolata vengano trovate andando a ridurre i fondi messi a disposizione in manovra per il reddito di cittadinanza(Public Policy) GIL