Dl Lavoro, tecnici bilancio: con Durc online maggiori oneri nel breve termine

0
durc

ROMA (Public Policy) – “Andrebbero forniti elementi di maggior dettaglio in merito all’effettiva possibilità di implementare le nuove funzionalità” del Durc telematico (il Documento unico di regolarità contributiva) “a valere sulle risorse disponibili a legislazione vigente”.

Infatti, “sebbene nel lungo periodo si potranno produrre significativi risparmi, appare difficile che le amministrazioni coinvolte non debbano rivedere i contratti di assistenza informatica in essere al fine di realizzare la completa informatizzazione del processo”. È quanto scrivono i tecnici del servizio bilancio al Senato nel dossier sul decreto Lavoro, in esame a Palazzo Madama, in merito all’articolo 4 del provvedimento sulla smaterializzazione del Durc.

“Si consideri – scrivono i tecnici, sempre in merito al Durc online – che si prevede inoltre che la verifica telematica avvenga tramite un’unica interrogazione presso gli archivi dell’Inps, dell’Inail e delle Casse edili che, anche in cooperazione applicativa, operano in integrazione e riconoscimento reciproco. Andrebbero pertanto fornite – aggiungono – maggiori informazioni anche sul grado attuale di compatibilità tra i sistemi gestiti dai diversi organismi citati”. (Public Policy)

SOR